Poesia "Viaggio di ritorno" dal libro "Basta! che parlino le voci" di Marcia Theophilo

Per ombre e luci
la verità di ripetute memorie
si alzava lentamente
l'arsura
e il suono che le veniva di dentro
si prolungava
un muro cresce davanti
si apre in valli di tempo senza misura
nel viaggio di ritorno
mani incallite di strade percorse
e le sette vite magiche in un 'energia antica
mal usata
che lottano per arrivare alla quarta dimensione
dentro l'antiquotidiano triviale
come masticare margherite e svegliare morti
malgrado le braccia stanche di scirocco per
la moltiplicazione dei pesci
sciogliendo pensieri sconnessi
impregnando di calore
nuca e schiene spogliate.

 

Márcia Theóphilo - 1971

poesia Tupinanbaspoesia Volando dentro la  terra
indietro
avanti